i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Io ero completamente nuda sopra di lui, le mie gambe scivolavano a contatto con le sue per colpa delle calze autoreggenti, infine quando anche lui ebbe raggiunto l’orgasmo, mi scostai e mi rivestii. Io mi sentivo in colpa per quello che avevamo fatto, perché i nostri compagni non si meritavano questo. Era però più forte di me, io amavo Maurizio, poiché ero disposta a compiere di tutto pur di stare con lui.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1653 n° Letture: 994

[Segnala questo] Pubblicato: 19/08/2017 Aggiornato: 19/08/2017


Sommario: Un leggero fremito della schiena mi fece capire che non dormiva, lei in maniera manifestamente sorniona mi lasciava fare, in tal modo agguantato il giusto coraggio e l’appropriata risolutezza io osai arrischiando di più, riprendendo a leccarle l’apertura anale, perché il temperato sentore di quell’odoroso effluvio che da là ne scaturiva, mi rendeva inspiegabilmente ma al tempo stesso sorprendentemente ebbro, entusiasta ed euforico di desiderio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1131 n° Letture: 1305

[Segnala questo] Pubblicato: 15/08/2017 Aggiornato: 15/08/2017


Sommario: Mi vendicherò, la castigherò, la condannerò? No, non è una vendetta che cerco e neanche devo dimostrare che posso ripagarla sdebitandomi con la stessa moneta. Anna, malgrado ciò, ha fomentato e ha suscitato in me una situazione nuova, non dico sconosciuta totalmente, ma uno stato d’animo consapevole di gradimento, dato che sono sicuro di poterla portare anch’io lì dove lei mi ha gradualmente condotto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1187 n° Letture: 759

[Segnala questo] Pubblicato: 13/08/2017 Aggiornato: 13/08/2017


Sommario: Lei con artificiosa e studiata lentezza m’assapora: non mi permette di dare libero sfogo al mio impeto, perché mi frena, mi trattiene accarezzandomi a lungo. Le su mani danzano, passando dal glande al perineo, scambiandosi di posto con le labbra e con la lingua, solleticando ogni angolo della mia virilità. Il desiderio mai sopito dalla sera prima e la forte eccitazione della sorpresa, hanno in breve la meglio su di me: dai muscoli contratti di tutto l’addome, solleticati dagli affusolati polpastrelli viene l’ultima spinta, quella che libera il mio piacere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1985 n° Letture: 645

[Segnala questo] Pubblicato: 12/08/2017 Aggiornato: 12/08/2017


Sommario: Adesso io non trattengo più le lacrime, i ricordi del passato sono lontani, ciononostante ancora ben impressi, molto presenti e in special modo fiorenti, ancora in uso e vivi dentro di me. Tu m’abbracci dolcemente, il mio viso si rifugia sul tuo petto, io mi vergogno nel farmi vedere senza barriere né impedimenti e lo sai, perché unicamente quando ci sei di mezzo tu non c’è barriera né chiusura che tenga. Tu continui a parlare mentre mi tieni fra le braccia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3169 n° Letture: 1077

[Segnala questo] Pubblicato: 11/08/2017 Aggiornato: 11/08/2017


Sommario: Lui tuttavia stava attento a non superare mai i limiti consentiti da un rapporto di particolare delicatezza, evitando le scontate e sfortunatamente ricorrenti e ripetute frasi allusive e sottintese, che s’apprendono e che si sentono in ogni ufficio con dei doppi sensi indirizzate per lo più sempre verso donne minimamente interessanti, perché nei fatti lui non voleva che lei si sentisse imbarazzata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 5493 n° Letture: 1716

[Segnala questo] Pubblicato: 10/08/2017 Aggiornato: 10/08/2017


Sommario: Al di là d’ogni regola, appresso ogni principio, al di fuori d’ogni ponderato dubbio, qualunque volta lui la sfiorava e la baciava sapeva d’offrire un sicuro piacere a ogni centimetro del suo corpo, tuttavia non si sapeva con esattezza se fosse lui un amante eccezionale o se fossero semplicemente due corpi fatti per mescolarsi e per unirsi scompigliandosi a vicenda, tenuto conto così come spesso succede nella vita, tutti e due si erano incontrati e conosciuti sfortunatamente troppo tardi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2019 n° Letture: 1070

[Segnala questo] Pubblicato: 09/08/2017 Aggiornato: 09/08/2017


Sommario: La musica disco-funky del brano “Love Massage” di Lowrell Simon era gradevole e ben ritmato, molto emotiva e passionale, sennonché lui l’afferrò a sé stringendosela al corpo. I suoi movimenti molto definiti e libidinosi non le lasciavano spazio, in quanto lei poteva soltanto corrispondere ricambiando a quelle carnali movenze con altrettanta sensualità.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1375 n° Letture: 1012

[Segnala questo] Pubblicato: 08/08/2017 Aggiornato: 08/08/2017


Sommario: Lei ha un attimo d’eccitazione, direi velocissimo, però io me ne sono accorto mentre le rivelo come funziona il programma, di questo andare con cautela m’avvicino a lei e la bacio dolcemente dietro l’orecchio destro. Lei si gira e mi guarda, in quanto è un attimo impercettibile, lieve, al momento però le nostre labbra si toccano, le nostre lingue s’avvinghiano in un gioco irrazionale, passionale e spensierato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 642 n° Letture: 1077

[Segnala questo] Pubblicato: 07/08/2017 Aggiornato: 07/08/2017


Sommario: La tua bocca sorvola i miei pensieri e i desideri si fanno realtà in tocchi morbidi e penetranti, i miei muscoli pensano a fantasie sottintese e nascoste, che tu interpreti e traduci in parole. Sono puri movimenti di lingua che sale e discende, che ripete senza sbagliare, fino a quando la mia approvazione finale non lascia dubbi né incertezze.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1069 n° Letture: 908

[Segnala questo] Pubblicato: 06/08/2017 Aggiornato: 06/08/2017


Sommario: Una lupa vestita di seta, malgrado ciò risultava sempre un animale feroce, una belva inalterata. Il portiere dell’albergo aveva l’impressione e persino la netta opinione, che se gli artigli smaltati della gentildonna fossero arrivati sull’epidermide del maschio, lui ne sarebbe rimasto di certo bollato e segnato a fondo per bene.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1380 n° Letture: 1023

[Segnala questo] Pubblicato: 05/08/2017 Aggiornato: 05/08/2017


Sommario: Loro due non ebbero bisogno di chiudere la porta a chiave, perché in realtà Sabrina voleva unicamente che le mani che l’avevano toccata e curata in passato, tornassero a posarsi su di lei, questa volta non con l’atteggiamento d’un medico, bensì come può essere un uomo, ovverosia chi le aveva in precedenza dedicato e offerto la sua passione in nessun caso mai placata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1425 n° Letture: 1032

[Segnala questo] Pubblicato: 04/08/2017 Aggiornato: 04/08/2017


Sommario: Lui s’impone dentro di me, come il suo desiderio richiede, io m’arrampico e digrado sopra il suo corpo, giacché si spinge dentro in un gioco ogni volta più eccitato e scatenato pressandomi contro di sé, appiccicandomi verso di lui. Attualmente è di nuovo là immobile che giace, siccome si è riaddormentato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 880 n° Letture: 1017

[Segnala questo] Pubblicato: 03/08/2017 Aggiornato: 03/08/2017


Sommario: Là di sotto, ben protetto dalla villosa e rossiccia peluria, trovò qualcosa di duro e di piccolo, in tal modo cominciò istintivamente a strofinarlo, però quell’istintivo sfregamento la risvegliò dal suo delizioso torpore, ma si rese subito conto di non poter lasciare a metà quello che aveva cominciato, perché doveva arrivare alla fine.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1234 n° Letture: 1414

[Segnala questo] Pubblicato: 02/08/2017 Aggiornato: 02/08/2017


Sommario: Non so quante sigarette fumammo in quel pomeriggio, eppure alla fine dovetti correre sotto la doccia per placare il mio cazzo, visto che lui imprecava maledicendomi a modo suo per non avergli fornito quella preda favorita e gustosa. Io ero felice e raggiante, era chiaro che tra me e la mia vicina di casa si era stabilito un contatto. Quella sera sui balconi entrambi facemmo finta di nulla, si parlò di svariati argomenti, però nessuno voleva dire l’inevitabile e la necessaria buonanotte, ormai l’attrazione si era stabilita, ma come fare la mossa successiva?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1807 n° Letture: 1379

[Segnala questo] Pubblicato: 01/08/2017 Aggiornato: 01/08/2017


Sommario: Tu stai uscendo di senno, stai svisceratamente perdendo il lume della ragione, emetti quasi un muggito di piacere, m’afferri per la vita, mi collochi celermente per terra, sei dentro di me, sei fuori di me, mi rovisti, mi prendi, mi scopi per bene, successivamente tra quegl’irrefrenabili e sfrenati fremiti m’inondi tutta, marchiandomi per bene con il tuo denso e saporito sperma, cospargendomelo in conclusione tutto sulla mia villosissima fica che tanto ti fa sragionare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 959 n° Letture: 1216

[Segnala questo] Pubblicato: 31/07/2017 Aggiornato: 31/07/2017


Sommario: Tu mi fai godere in un modo energico, dolorosamente, ma al tempo stesso senza pause, bisbigliandomi sennonché con crudezza e insensibilità affronti e offese varie nelle orecchie, chiamandomi bagascia, porcona e troia. I miei orgasmi non sono teneri, non sono rilassanti, tutt’altro, sono esagerati, imperiosi e incontenibili, pieni di disonestà, di sensi di colpa, di sconcezza e di vergogna, sono smisurati e tremendi, giacché mi lasciano completamente inaridita e svuotata. Quando tu mi lasci infine andare, appesi alla corda ci sono soltanto pochi brandelli di me, di quella persona, in altre parole di me stessa che ben conosco.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1860 n° Letture: 2067

[Segnala questo] Pubblicato: 30/07/2017 Aggiornato: 30/07/2017


Sommario: Il tuo viso è affondato nel materasso, il mio cazzo sgradevolmente s’annoda ai tuoi capelli, tu con batticuore lo baci, sì, io frattanto bacio la tua schiena tra le scapole mentre allungo le mie mani sui tuoi fianchi, serrandoti con le braccia come se ti dovessi bloccare lì in una posizione dalla quale peraltro giammai ti muoveresti. Con le labbra mi muovo verso le tue spalle, vicino al collo, alcuni tuoi capelli indocili s’annodano sulla mia lingua.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1814 n° Letture: 902

[Segnala questo] Pubblicato: 29/07/2017 Aggiornato: 29/07/2017


Sommario: Lui beveva da me, succhiava più forte, poi smetteva e riprendeva a girare attorno al clitoride spingendo le dita più in fondo, perché di nuovo la voglia di quell’orgasmo mi scompigliò sconvolgendomi e annientandomi completamente. Lui se ne accorse e questa volta accelerò il ritmo, visto che tolse le dita proprio mentre venivo. Gli occhi chiusi e la bocca semiaperta evidenziavano quel “muto” grido che voleva farsi “sentire”, ma che non poteva dilatarsi né espandersi né liberarsi nella sala.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1102 n° Letture: 1738

[Segnala questo] Pubblicato: 28/07/2017 Aggiornato: 28/07/2017


Sommario: Era un continuo spostamento, quel traffico vitale d’andare e tornare sopra quel magnifico cazzo carnoso, inizialmente nella posizione della pecorina, appresso quella della smorza candela, tra l’altro la mia preferita con le mie spalle rivolte verso di lui, in ultimo con lo specchio che peraltro connivente e silenzioso spettatore ci faceva da stupenda cornice, nel tempo in cui io m’osservavo infervorandomi sempre di più, fino a quando lui esplose su di me sborrandomi addosso, riversandomi tutto il suo amabile fiume di panna acida sopra la mia pelosissima e famelica rossiccia fica.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1005 n° Letture: 1329

[Segnala questo] Pubblicato: 27/07/2017 Aggiornato: 27/07/2017


Sommario: Queste sono catene, varie serie d’inquadrature, sequenze inventate, create e vissute tutte dentro di me, disgiunti e marcati intralci per l’appunto, a volte scomodi e stretti, però sempre adeguati e capaci da non farmi fuggire via per cercarne degli altri semmai più stretti ancora, altre volte più facili, fluidi e scorrevoli. Una ricerca, una specie di ricognizione continua di tutto o di niente, cui mai ho saputo assegnare né stabilire eleggendo coscienziosamente un nome.
 

Categoria: Saffico, Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 684 n° Letture: 1050

[Segnala questo] Pubblicato: 26/07/2017 Aggiornato: 26/07/2017


Sommario: In questo preciso istante ti prenderesti volentieri a schiaffi, eppure adesso non perdi più di vista il cellulare nemmeno per andare a fare la pipì, perché in fondo tu speri che lui non faccia cadere quel messaggio nel vuoto, visto che esci da casa dopo aver ingoiato un paio d’analgesici e una bottiglietta d’acqua, cercando di convincerti e d’incoraggiarti che nulla è cambiato, che il sole splende e che il cielo è ancora al suo posto mentre gli uccellini cinguettano felici.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1518 n° Letture: 846

[Segnala questo] Pubblicato: 25/07/2017 Aggiornato: 25/07/2017


Sommario: Lei avvertiva spiccatamente il proprio sesso pulsare e fremere, lo sentiva marcatamente umido pronto per ricevere l’oggetto che adesso era beatamente e felicemente alla mercé della sua lingua, profondamente dentro il proprio ventre, però attendeva paziente di possederlo, perché voleva che il suo uomo continuasse a godere ancora per lungo tempo d’un piacere anormale, diverso e persino esclusivo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2456 n° Letture: 1346

[Segnala questo] Pubblicato: 24/07/2017 Aggiornato: 24/07/2017


Sommario: Io rimango silenziosa ad analizzare e a fantasticare tutto il contesto, dal momento che un calore inconsueto e inarrestabile mi pervade il corpo già eccitato solamente all’idea, in quanto attualmente il mio sesso pulsa martellando in maniera incalzante, indilazionabile e urgente.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1213 n° Letture: 2328

[Segnala questo] Pubblicato: 23/07/2017 Aggiornato: 23/07/2017


Sommario: Uno di loro si posizionò dietro la sua testa aprendosi i pantaloni accanto al suo orecchio, l’altro liberò un membro già impennato per possederla, lei lo sentì affondare, mentre l’altro le premeva i seni e le riempiva la bocca con la lingua. Era il loro desiderio per poterla scorrere dentro per scaldarla, nel momento in cui s’alternavano martellando tra le sue gambe, tra le sue labbra, bagnandola del loro godimento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1767 n° Letture: 2348

[Segnala questo] Pubblicato: 22/07/2017 Aggiornato: 22/07/2017


Sommario: Lui lentamente scivola con le mani sulle braccia di lei, sembra una danza, visto che le disegna curve sul corpo mentre di fronte c’è l’angelo del desiderio che percorre con le unghie laccate il profilo del seno, dato che si sofferma sui capezzoli intanto che li sente irrigidirsi e tremare. Dopo scende lungo le gambe, le accarezza dolcemente e con lentezza gioca con il pizzo delle calze autoreggenti. Lei è il suo passatempo, la sua bimba graziosa completa, visto che non si sposterà, per il fatto che non ha intenzione d’allontanarsi né d’avviarsi.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1480 n° Letture: 1902

[Segnala questo] Pubblicato: 21/07/2017 Aggiornato: 21/07/2017


Sommario: Io avvertivo cogliendone in modo netto distintamente e signorilmente la festosità e la piena letizia di comprimerla, percepivo nitidamente però al tempo stesso sia l’affanno quanto lo struggimento d’essere inadeguato e manchevole, giacché mi sentivo come un ragazzino colmo d’energia da cedere a tutti i costi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 580 n° Letture: 904

[Segnala questo] Pubblicato: 20/07/2017 Aggiornato: 20/07/2017


Sommario: Una volta, invero, Francesca non faceva economia, giacché in mia presenza lei era la piena libertà e la totale nudità: bastava solamente un breve cenno alle volte o un civettare poco più duraturo, dato che le dita curiose e fameliche sprofondavano in brevissimo tempo tra le gambe, tra le labbra, tra i glutei per cercare la reazione che combina i sensi in una formula di gemiti sordi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1527 n° Letture: 1067

[Segnala questo] Pubblicato: 19/07/2017 Aggiornato: 19/07/2017


Sommario: E’ il loro primo bacio, eppure è così disinvolto, naturale e ovvio, aggiungerei brioso, spedito e spigliato, dato che appare che si siano già baciati da diverso tempo. L’eccitazione e l’impulso esplode, sbotta prorompendo come un vulcano che erutta all’improvviso, lei si siede su di lui sbottonandogli frettolosamente la camicia azzurra.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1101 n° Letture: 1326

[Segnala questo] Pubblicato: 18/07/2017 Aggiornato: 18/07/2017


Sommario: Io la squadro in tutto il suo fascino, infilo la mia mano ansiosa sotto la sua blusa, abbasso giù l’intimo e l’accarezzo intollerante, dopo m’insinuo dentro fino a raggiungere il suo germoglio più occultato, quel piccolo ripostiglio privato che ormai ho per sempre violato e la sento piagnucolare, trepidare tra le mie braccia, gioire, perché introducono il mio desiderio per sempre dentro di lei fino a rimanere per un lungo e interminabile attimo una dentro l’altra.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2483 n° Letture: 2494

[Segnala questo] Pubblicato: 17/07/2017 Aggiornato: 17/07/2017


Sommario: Il suo sapore di cazzo s’unisce alla mia saliva e ai miei fluidi orgasmici in un miscuglio delizioso, ne lecco bene la punta mentre le mani fanno scorrere la pelle dell'asta verso il basso. I testicoli sono duri e tesi, pronti all’esplosione. Un gemito, intanto che il primo getto di sperma caldo m’attraversa la faccia coprendomi il naso di calda crema bianca. Il resto non me lo faccio scappare, inizio a ingoiare e succhiare, golosa di quel gelato che esce ricco dal suo cazzo evitando di sprecarne perfino una goccia, lecco e succhio fino a quando non resta più niente. Invece di lasciarlo, continuo a giocarci con la lingua per poi adagiarlo lentamente sul bacino di Davide e voltarmi a guardarlo soddisfatta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 6197 n° Letture: 2297

[Segnala questo] Pubblicato: 16/07/2017 Aggiornato: 16/07/2017


Sommario: Io a dire il vero ho sempre avuto una vera attrazione e un’inclinazione intensa per le donne quarantenni, in quanto m’attiravano principalmente e specialmente quelle. Alcune amiche di mia madre, infatti, m’avevano tempo addietro provocato e suscitato fantasie piuttosto oscene, sboccate e triviali, specialmente una chiamata Alba, una vera bomba erotica e assai provocante. Lei sapeva e aveva una profonda cognizione di sé d’aggradare in modo smodato agli uomini, giacché s’accorgeva molto bene quando questi ultimi la esaminavano scandagliandola con estremo desiderio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3009 n° Letture: 3083

[Segnala questo] Pubblicato: 15/07/2017 Aggiornato: 15/07/2017


Sommario: Era lui, io tremavo, visto che non riuscivo a voltarmi, intanto che aspettavo quasi consapevole che sarebbe stato lui a toccarmi per prima. Lui appoggiò le sue mani sulle mie spalle e un brivido m’attraversò la schiena. Mi girai e lui era lì, con i suoi occhi azzurri fissi dentro i miei, indossava un gilet blu di cotone leggero e un paio di jeans.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1694 n° Letture: 893

[Segnala questo] Pubblicato: 14/07/2017 Aggiornato: 14/07/2017


Sommario: Era un ammasso meraviglioso, un groviglio magico, un intreccio di desiderio, d’odori, di sapori, di secrezioni e di sesso allo stato puro. Tre corpi diventati all’improvviso un unico centro del piacere, dal momento che sembrava che si fossero conosciuti da sempre, poi all’improvviso furono travolti da un’onda di godimento simultanea. Fernando sborrò sennonché il suo liquido nel sedere di Alessia, quest’ultima fece esplodere l’orgasmo di Roberta con la lingua, mentre Roberta fece godere Alessia carezzandole forsennatamente un clitoride diventato durissimo.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4499 n° Letture: 3336

[Segnala questo] Pubblicato: 13/07/2017 Aggiornato: 13/07/2017


Sommario: Lei piange disperandosi e soffrendo per quell’amore che non voleva, giacché amare è pericoloso, rende disarmati, indifesi, fragili e insicuri, poi figurarsi a quest’età e per di più con un ragazzo, l’amore però a dispetto delle convenzioni e delle norme elaborate dagli uomini non chiede né guarda né pretende la carta d’identità. Letizia piange e vede l’intreccio di quei due corpi, pelle contro pelle, la voglia febbrile con cui ogni volta s’accoppiano, l’ansiosa impazienza e l’ardore di fondersi, lei vede i suoi occhi che in alcun modo non hanno di giovane allegria né di spensierata serenità.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1405 n° Letture: 1237

[Segnala questo] Pubblicato: 12/07/2017 Aggiornato: 12/07/2017


Sommario: Io non faccio in tempo a dire di no, che proprio in quell’istante vengo strepitando furiosamente il mio poderoso orgasmo, dal momento che rimango intronata e peraltro sbalordita per l’enfasi e per il risalto che lui ci mette sia per il mio appagamento quanto per il raggiungimento della sua orgogliosa, piena e superba soddisfazione finale. La sua sborrata non è abbondante, è limitata, ma poco importa, giacché secondo me non è la quantità di liquido emesso che conta, bensì è tutto il coinvolgimento emotivo e viscerale che io considero, perché non si distingue da questo aspetto la vera pienezza dei sensi, ma da come si raggiunge.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 748 n° Letture: 2307

[Segnala questo] Pubblicato: 11/07/2017 Aggiornato: 11/07/2017


Sommario: Io ho imparato e memorizzato ben presto alla mia età che cosa significhi realmente masturbarsi davanti a una videocamera, ho acquisito e appreso che cosa simboleggia dissipare e perdere i contatti con la realtà tutt’intorno, giacché ho goduto come una ragazzina alle prime esperienze solamente al tocco d’una tastiera dall’altra parte del PC. Qualunque volta, che mi sento o che mi ritrovo assieme a quest’individuo, mi succede precisamente l’identica e singolare faccenda.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3025 n° Letture: 1776

[Segnala questo] Pubblicato: 10/07/2017 Aggiornato: 10/07/2017


Sommario: Io stento però a crederci: è veramente sorprendente, addirittura fenomenale e impensato come lei se lo sorbisca modellandomelo e gustandoselo per bene nella sua invitante bocca, con quale inattesa e spropositata ingordigia lo acciuffa tutto dentro, caldeggiando e sostenendo gl’incitamenti ogni volta più rapidi e incalzanti di Ahmed.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1330 n° Letture: 4774

[Segnala questo] Pubblicato: 09/07/2017 Aggiornato: 09/07/2017


Sommario: Sono in effetti mani che seguono, che sorvegliano, lingue che approfondiscono e che sviscerano, pensieri offuscati che ricompaiono, polpa che s’apre lasciando intravedere tagli d’anima fino a diventare un esclusivo organismo, o molte corporature e nemmeno una nell’identico e preciso momento. Infine compare il diletto che si scioglie e le dita che s’intrecciano, per imprigionare l’infinito in un attimo per non lasciarlo scappare, fino al momento in cui gli strilli degli esseri viventi si trasformano in sospiri densi e spessi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2194 n° Letture: 968

[Segnala questo] Pubblicato: 08/07/2017 Aggiornato: 08/07/2017


Sommario: Io sono in affanno, oppure sei tu che t’affanni e ti preoccupi oltremisura? Tu baci le mie intimità, o sono io che faccio lo stesso con le tue? Tu mi porti all’esaltazione, al fervore, mentre io vedo nascere il tuo orgasmo, perché se ben ti conosco fra poco non potrai più trattenerti e mi porterai con te nel risucchio completo della passione. Sì, la passione, ma che senso può avere? Io non voglio pensarci, dato che m’abbandono a te come tu fai con me. Dai su, avanti, prendi tutto di me.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 966 n° Letture: 1768

[Segnala questo] Pubblicato: 07/07/2017 Aggiornato: 07/07/2017


Sommario: Il primo a sborrare è lo sconosciuto, dato che mi viene sul seno così all’improvviso, poi è la volta mia e di Walter quasi contemporaneamente, lui nella mia bocca, con un getto caldo e denso, visto che mi cola dalle labbra, dato che adesso siamo felici e stanchi, in questo modo lentamente m’addormento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1123 n° Letture: 1866

[Segnala questo] Pubblicato: 06/07/2017 Aggiornato: 06/07/2017


Sommario: Lei a quel punto si sollevò in piedi tardando ancora un secondo prima d’incamminarsi verso la porta che le avrebbe regalato l’accesso ai suoi viziosi capricci, alle sue fantasie più dissolute e alle sue bizzarrie sfrenate.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1095 n° Letture: 2962

[Segnala questo] Pubblicato: 05/07/2017 Aggiornato: 05/07/2017


Sommario: Io arrivo in piazza, lo vedo in lontananza, m’affianco alla sua macchina e ci guardiamo: è un istante interminabile, un sorriso che serve a confortare e a rassicurare entrambi i nostri cuori, perché sappiamo tutti e due che stiamo facendo qualcosa di sbagliato e di scorretto, ma i nostri corpi si stanno volutamente chiamando e insaziabilmente invocando, perché adesso la razionalità, la rigorosità e lo scrupolo non fanno più parte del nostro intrinseco rapporto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2482 n° Letture: 1956

[Segnala questo] Pubblicato: 04/07/2017 Aggiornato: 04/07/2017


Sommario: Quando la donna si rese conto d’aver risvegliato e rivangato in me tutta una folla di pensieri avvilenti e sconfortanti, s’affrettò perciò a cambiare argomento facendomi notare il sopraggiungere di nubi temporalesche minacciose, giacché le prime gocce non si fecero attendere e prima che la furia della pioggia ci bagnasse io le proposi di raggiungere di corsa un piccolo fienile, che ero certo fosse stato costruito a poca distanza e lei aderì accettando di buon grado.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2487 n° Letture: 2195

[Segnala questo] Pubblicato: 03/07/2017 Aggiornato: 03/07/2017


Sommario: Questa circostanza è per me un’elevazione, un inedito impulso, un originale slancio, poiché mi sembra d’essere senza peso, dal momento che mi faccio trasportare dalla corrente e dimentico tutto, mentre all’improvviso una scarica elettrica m’attraversa rudemente la schiena riconducendomi brutalmente e spietatamente alla realtà. Lei impugna un frustino e con esso m’indica il tavolo, io m’appoggio lì sopra con il petto sulla fredda superficie del legno e allargo le gambe.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1366 n° Letture: 3724

[Segnala questo] Pubblicato: 02/07/2017 Aggiornato: 02/07/2017